autumn1.jpgautumn2.jpg

Centro giovanile documentarista

consiglio comunale dei ragazzi

Il Centro Giovanile documentarista, ha lo scopo di introdurre i giovani del nostro territorio verso molteplici funzioni,  promuovendo servizi, progetti e iniziative contro lo svantaggio giovanile, azioni che favoriranno l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale. Attraverso il Centro, essi potranno: sperimentare laboratori progettuali che sappiano sfruttare risorse comunitarie per realizzare interventi rivolti ai giovani; sperimentare i progetti del distretto sociale sia sulla formazione che sull’integrazione culturale.

IL CENTRO Posizionato nelle aule sottostanti al Comune di Seborga, Struttura agibile e conforme, di proprietà del comune stesso, il centro ha una funzionalità organizzativa strutturale attraverso 5 computer sistemati in rete, un video per la proiezione in aula, una video camera semi-professionale, una stampante fotocopiatrice a colori e in bianco e nero per stampe fotografiche, documenti e realizzazione di un giornale promozionale, nr.9 macchine fotografiche per i laboratori fotografici. Le dimensioni della sala sono di metri 4,50 per 5,00m con una porta di ingresso, nr.2 finestre e nr.1 porta finestra. A fianco dell'aula sono disponibili i servizi igienici.

A CHI E’ RIVOLTO
I Destinatari degli interventi sono dunque giovani di età compresa dai 8 ai 29 anni che la rete territoriale potrà offrire, non solo attraverso la comunità di Seborga ma anche giovani provenienti dal nostro comprensorio, in particolare attivando una sinergia attraverso incontri programmatici di altri giovani dei centri di aggregazione giovanile. La struttura verrebbe seguita oltre che dal Comune stesso, dai volontari delle associazioni territoriali, principalmente dalla Proseborga e da Seborga nel Mondo per le attività che verranno realizzate, con la collaborazione del Distretto sociale di Ventimiglia e di altre associazioni che si occupano di tematiche giovanili e laboratori creativi. Inoltre verrebbe richiesta la collaborazione con il DAMS del Polo Universitario di Imperia laddove i parteciperebbero e interverrebbero studenti della Facoltà di Scienze della disciplina delle arti, della musica e dello spettacolo ottenendo crediti formativi attraverso stage e seminari tematici.

LABORATORIO DEL TURISMO
Si è delineata l'idea di uno strumento di confronto e rappresentanza giovanile che connettesse le realtà territoriali dei nostri paesi dell’entroterra per migliorare la conoscenza diretta delle nostre vallate e delle realtà del nostro tempo attraverso le culture e le tradizioni . In modo particolare per i giovani, l’idea di promuovere il turismo locale può assolvere un ruolo fondamentale: infatti permette loro di raggiungere un livello più elevato di autentica cultura, aperta cioè a qualsiasi innovazione; di superare le barriere politiche e ideologiche che separano gli uomini; di prendere coscienza dei problemi della nostra epoca, in un quadro geografico sempre più vasto. Lo scopo è inoltre di sensibilizzare i ragazzi del centro a promuovere un turismo ai giovani aprendo nuovi orizzonti sia dal punto di vista culturale che etico, e incoraggiare la loro partecipazione diretta alla soluzione dei problemi d’una società “globale”. Il turismo è quindi anche un mezzo pratico e concreto per la formazione di una compiuta personalità individuale e sociale. In questa visione, la società ha il dovere di compiere ogni sforzo al fine di permettere ai giovani l’esercizio del turismo. Ciò riuscirà utile tanto alla società che ai giovani stessi. Il laboratorio del turismo dovrà essere per i giovani una scuola di democrazia. Grazie ai continui incontri e scambi all’interno del Centro, attraverso la comunicazione multimediale ma anche incontri con ragazzi di altri paesi e località, si dovranno sostenere principi fondamentali come l’abitudine al dialogo, il rispetto degli altri, il senso della comunanza di destino dell’umanità ed un più ampio spirito di tolleranza e solidarietà. Vi dovrà inoltre essere un nesso significativo “ Ambiente- Turismo dei giovani”. Il senso di stupore per le meraviglie delle strutture dei paesi del nostro entroterra, il rispetto per la natura, l’approccio delicato e silenzioso al territorio che si visita, sono atteggiamenti che il giovane più facilmente adotta e che sono testimonianza e segno di un turismo correttamente inteso e praticato che i giovani potranno promuovere ad altri giovani. Il Laboratorio sarà anche quindi un coinvolgimento a cielo aperto, il contatto con la natura, l’incontro con gli uomini, la loro cultura e le loro espressioni religiose, l’attività artistica e culturale collettiva o individuale che tenga conto delle nostre tradizioni storiche. Infine si potranno programmare scambi culturali nazionali ed internazionali, in quanto costituiscono occasioni fondamentali di confronto culturale e sociale e di arricchimento personale.

LABORATORIO DI ARTE FOTOGRAFICA E AUDIOVISIVA "RIPRENDIAMOCI LE NOSTRE ORIGINI"
Il progetto “riprendiamoci le nostre origini” prevede l’attivazione di un laboratorio nel centro dedicato al campo delle nuove tecnologie, dell’arte visiva, quali fotografia, riprese video e editing, e della cultura dell’immagine attraverso i giovani . Verranno realizzati e prodotti diversi documenti video e fotografici aventi come oggetto le risorse e i limiti del proprio territorio di vita, i giovani con i loro bisogni percepiti, le opportunità e i vincoli che essi vivono, e ponendo la creatività quale fattore indispensabile alla realizzazione dei propri obiettivi. Le realizzazioni potranno essere esposte in Mostre fotografiche itineranti e i video offerti come promozione turistico – culturale dei nostri paesi del comprensorio intemelio. Verranno indetti concorsi fotografici e concorsi di corti cinematografici realizzati dai ragazzi del centro e degli altri centri in “rete”. Le postazioni mediatiche potranno fornire un valido supporto per il foto ritocco e la elaborazione dei filmati, dando la possibilità di inserirli nella rete mediatica.

LABORATORIO GIORNALISTICO
Il Centro di aggregazione, visto come laboratorio redazionale e mediatico e cartaceo, dove i ragazzi si avvicineranno al mondo dell’informazione attraverso le tematiche a loro più care. Verrà realizzato con la collaborazione delle associazioni territoriali un vero e proprio giornale cartaceo in cui i ragazzi presenteranno la cultura, le tradizioni la storia e gli eventi dei nostri paesi attraverso le loro opinioni e punti di vista, intervistando anziani , giovani e rappresentanti delle comunità. Il giornalino verrà poi distribuito nei nostri paesi del comprensorio attraverso

Joomla templates by a4joomla